XXI. Finanziamenti al netto della quota corrente

Finanziamenti al netto della quota correnteLe nuove entità consolidate contribuiscono al saldo per € 82.883k. Inoltre, la variazione al netto dell'effetto cambio sarebbe stata pari a € +947.303k. Si incrementano prevalentemente a seguito delle acquisizioni effettuate nell'esercizio. In particolare, il 19 marzo 2008 la Capogruppo ha stipulato una nuova linea di credito di complessivi € 1.000m articolata come segue:

  • Un term loan di € 275m della durata di 5 anni rimborsabile in un'unica soluzione alla scadenza (19 marzo 2013).
  • Un term loan di € 600m (utilizzato interamente in Sterline inglesi per un controvalore di £ 477,5m) con scadenza finale il 19 marzo 2013 e rimborsabile in tre rate annuali di £ 79,6m ciascuna a partire dal 2010, più una rata residua di £ 238,7m alla scadenza finale. Per entrambi i finanziamenti era prevista la possibilità, soggetta all'accettazione da parte di ciascun finanziatore, di estendere le scadenze finali di un anno e, subordinatamente alla prima estensione, di un ulteriore anno. La sopravvenuta crisi dei mercati finanziari e il consistente innalzamento dei margini sui prestiti hanno reso di fatto impraticabile l'ipotesi dell'estensione dei finanziamenti, che quindi scadranno nei termini indicati.
  • Una revolving credit facility di € 125m con scadenza finale il 19 marzo 2013.

Entrambi i term loan sono finalizzati al finanziamento di acquisizioni e sono stati interamente utilizzati nell'esercizio. In particolare, il primo term loan è stato utilizzato per l'acquisto del 49,95% di Aldeasa e il secondo per l'acquisizione di WDFE. La linea revolving è utilizzabile per coprire i fabbisogni finanziari connessi alla gestione ordinaria del Gruppo, nonché alle acquisizioni.

Oltre ai riferiti utilizzi della nuova linea di credito, la composizione dell'indebitamento bancario a lungo termine al 31 dicembre 2008 è prevalentemente costituita da:

  • un finanziamento di € 200m con rimborso integrale in un'unica soluzione alla scadenza del giugno 2015;
  • un finanziamento, dell'importo residuo di € 75m degli originari € 125m, contratto da Aldeasa nel 2006 e in corso di ammortamento in rate semestrali costanti di € 12,5m sino all'agosto 2011;
  • gli utilizzi di una linea di credito "revolving" di € 300m stipulata nel 2005 e rimborsabile in un'unica soluzione nel giugno 2012;
  • gli utilizzi in Sterline inglesi di una linea di credito "revolving" di € 500m stipulata nel maggio 2007 e rimborsabile in unica soluzione entro maggio 2014.

Al 31 dicembre 2008 le linee di credito bancarie con scadenza oltre l'anno concesse al Gruppo risultavano utilizzate per l'82,4% circa. I debiti verso banche sono regolati a tassi variabili. La durata media dei finanziamenti bancari, comprensiva delle linee inutilizzate, è di circa 5 anni. I contratti di finanziamento a durata pluriennale prevedono la periodica osservazione del mantenimento entro soglie prestabilite dei valori di indici finanziari riferiti al grado di copertura del debito e degli interessi. In particolare, i contratti stipulati da Aldeasa fanno riferimento ai valori del rapporto tra indebitamento finanziario netto e EBITDA (leverage ratio) e tra EBITDA e oneri finanziari (interest cover) determinati esclusivamente sui dati del proprio bilancio consolidato, con valori soglia, rispettivamente, di 3,5 e di 3. Gli altri contratti prendono invece a riferimento i dati dell'intero Gruppo Autogrill e prevedono un valore limite di 3,5 del leverage ratio e almeno pari a 4,5 per l'interest cover. A esclusione di quelli stipulati da Aldeasa, i contratti consentono che, a seguito di acquisizioni, il leverage ratio possa superare il valore di 3,5 ma non oltre il valore di 4 per tre rilevazioni semestrali (o sei rilevazioni trimestrali) anche non consecutive.

Si segnala che ai fini della determinazione dei parametri "leverage ratio" e "interest cover" i contratti di finanziamento fanno riferimento a definizioni contrattuali di indebitamento netto, EBITDA e oneri finanziari che differiscono dai saldi risultanti dalle voci di bilancio o loro aggregazioni. Al 31 dicembre 2008, così come nei precedenti periodi di osservazione, tali requisiti risultavano pienamente rispettati.